Press enter to see results or esc to cancel.

Luca Martelli in Mobile Marketing

5 motivi per non pubblicare app senza prima aver fatto l’ASO

Pubblicare app senza aver prima previsto un’adeguata strategia di ASO potrebbe essere un grave errore. Vediamo di cosa si tratta e perchè è così importante.

Immagina, il momento è arrivato: hai appena finito di sviluppare e hai testato la tua app per individuarne ogni possibile errore.  Sei stato (o almeno avresti dovuto essere) perfezionista e sei sicuro di non aver lasciato alcun errore nella tua app. È pronta. C’è tutto. Non rimane che pubblicarla! Ora vediamo come si deve procedere per pubblicare app in maniera corretta.

Infatti prima di procedere alla pubblicazione manca un ultimo passo. Certo, non si tratta di programmazione però è indispensabile per completare la vostra creazione, la vostra applicazione mobile! Si tratta dell’App Store Optimization (ASO). Pubblicare app senza considerare questo aspetto sarebbe una mossa quasi suicida. Senza l’ASO infatti la vostra app rimarrà nuda. Immaginatevi Sansone senza capelli: non ha nessuna forza. Allo stesso modo la vostra applicazione senza l’ASO non avrà forza nel market e può finire per perdersi tra i milioni di app esistenti.

pubblicare app 1

Non importa che si tratti di un’applicazione propria o di una applicazione per un cliente. In ogni caso si tratta di una app che deve avere un bel nome, una bella icona, buoni screenshots e una buona descrizione. E questa è solo la parte visibile. Il cliente non è d’accordo e vuole farlo da solo? L’applicazione è il TUO prodotto. Perché non rifinirlo al meglio?

Se si tratta di un’applicazione per noi, a maggior ragione perché non dovremmo desiderare che spicchi nello store?

Perché è importante pensare all’App Store Optimization prima di pubblicare app?

  1. È un modo per distinguersi dalla concorrenza. Ci sono 2,2 milioni di applicazioni nel market di Apple (dati di gennaio 2017) e 2,6  in quello di Android (dati di dicembre 2016). Ottimizzando la tua applicazione ci sono maggiori possibilità di apparire prima della concorrenza. Pubblicare app senza curare questo aspetto comporterebbe un fallimento quasi certo.
  2. Puoi farlo tu stesso. L’App Store Optimization non è complicato. Devi solo conoscere i parametri da seguire ed insieme ad un buon designer (la stessa persona che si è occupata della app), puoi ottenere risultati impressionanti.
  3. Se si tratta di un’applicazione per un cliente, il servizio di App Store Optimization può essere fatturato a parte. Si dovrà spiegare la necessità di fare l’ASO. Puoi sempre includerlo nel preventivo come parte dello sviluppo dell’applicazione (come la concettualizzazione, il design o la fase di sviluppo)
  4. Rendi la tua app più visibile nei market. Tutti cercano nuove applicazioni in modo diverso ma la maggior parte le cerca navigando all’interno degli store. Ci interessa apparire tra i risultati di queste ricerche, giusto? Con l’App Store Optimization possiamo farlo.pubblicare app 2
  5. Last but not least… aumenta i download e con essi migliorerai i ricavi (o gli altri obiettivi fissati per la tua app). Ciò è la conseguenza diretta e più importante nel rendersi visibile sugli store.

Ora sei convinto dell’importanza dell’ASO?

Ancora no? Aspetta il prossimo post nel quale ti sveleremo alcuni trucchetti per trovare le migliori keywords che ti distingueranno dalla concorrenza. Potrai vedere i risultati dopo aver misurato gli effetti del lavoro realizzato e , attraverso alcune app di analisi, migliorare passo dopo passo la tua.

Se hai bisogno di informazioni più approfondite sull’App Store Optimization e sui servizi che offriamo in questo ambito, non esitare a contattarci.

esperti-marketing

Commenti

Comments are disabled for this post