Home » App » Come definire il ciclo di vita dello sviluppo di software mobile
Come definire il ciclo di vita dello sviluppo di software mobile

Come definire il ciclo di vita dello sviluppo di software mobile

Per creare una nuova app mobile, è fondamentale pianificare attentamente il ciclo di vita del software. Se questo concetto non ti suona familiare, questo articolo è per te. 

Ti spieghiamo in cosa consiste il ciclo di vita di un’applicazione, a cosa serve e come puoi evitare gli errori più comuni nella fase di implementazione. Cominciamo!

A cosa serve il ciclo di vita di una applicazione

Il ciclo di vita del software è importante perchè divide questo processo complesso in diverse fasi. Così, è più facile valutare ogni singola parte e semplificare il lavoro simultaneo dei programmatori in ognuna di esse.

In poche parole, il ciclo di sviluppo di software è un processo composto da diversi stadi, iterativo e strutturato in modo metodico. Solo così è possibile ottenere un prodotto finale di qualità e che rispetti i requisiti stabiliti. 

 

Il ciclo di vita dello sviluppo di software è importante per fare sì che la versione finale della tua app sia di qualità.

 

Inoltre, seguendo un metodo stabilito che guida tutto lo sviluppo di un’app, si evitano errori in cui è facile incorrere se non è stato dedicato il tempo sufficiente ad ogni singola fase del progetto. 

definizione ciclo di vita dello sviluppo mobile
Esempio ciclo di sviluppo di applicazioni mobile. Fonte: Giphy

 

A prima vista, potrebbe sembrare che la fase più importante sia quella di sviluppo. Tuttavia, la parte di pianificazione ed analisi è senza dubbio ancora più importante. 

Molte imprese investono solo un 10 o 15% del tempo totale nello sviluppo di questa fase. Questo, spesso, comporta costi extra perchè non è stato pianificato correttamente il prodotto di cui vi era bisogno. Impegnandosi nella fase di pianificazione, si possono ridurre le ore extra per la risoluzione di errori e creare il prodotto adatto sin dall’inizio. 

 

Ti aiutiamo a pianificare il ciclo di vita per lo sviluppo della tua app mobile? Parlaci del tuo progetto!

 

Cos’è il ciclo di vita del software

Quando si parla del ciclo di vita di sviluppo di software, si fa riferimento al processo utilizzato per disegnare, sviluppare e testare un software o app mobile. L’obiettivo è quello di creare un prodotto di qualità che soddisfi o superi le aspettative dei clienti. Ma non si tratta solo di questo. 

Il processo deve concludersi rispettando i tempi ed i costi stabiliti all’ inizio. Non si tratta semplicemente di creare un’applicazione ma di crearla in modo eccellente. Questo è il nocciolo della questione. 

Il ciclo di vita dello sviluppo di software è composto da: le fasi di pianificazione, requisiti tecnici, prototipazione, sviluppo, QA o testing e pubblicazione e mantenimento. Vediamo nello specifico in cosa consiste ognuna di queste fasi e quali sono i professionisti implicati. 

 

Ti potrebbe interessare: Che cosa sono le unit testing e come funzionano?

 

Pianificazione

esempio team working
L’importanza del teamworking nello sviluppo di app. Fonte: Rawpixel

 

In questa fase lavorano insieme diversi profili professionali, per definire bene quello di cui ci sarà bisogno e come verrà sviluppato il progetto: project manager, marketing, business analyst etc.

Lo scopo di questa fase è quello di valutare qual’è l’idea di business e lo scopo dell’applicazione ma è anche il momento di definire a che pubblico sarà diretta. Capire qual’è il target è indispensabile per strutturare la strategia successiva al lancio e per definire anche altri aspetti come il design UI, ad esempio.

È anche il momento di realizzare uno studio di competenza ed un’analisi SWOT. Con le informazioni raccolte, si può decidere su quale piattaforma l’applicazione sarà disponibile, quale sarà la strategia di attrazione e cattura di utenti e la strategia di monetizzazione. 

Requisiti tecnici

In questa fase vengono definite le specifiche tecniche che deve rispettare l’applicazione. La documentazione del software definisce nel dettaglio i requisiti del progetto, il metodo commerciale e serve da guida per tutti i professionisti coinvolti nelle diverse fasi del progetto. 

Prototipazione

Questa fase solitamente è a carico di un disegnatore UX/UI, responsabile della creazione di bozze, wireframes, prototipo ed immagine grafica finale dell’applicazione. 

Si tratta di definire passo per passo come sarà non solo la grafica ma anche la navigazione nell’app. Dalle prime bozze su carta, al wireframe e, successivamente, con un prototipo navigabile che simuli come sarà l’uso. Procedendo per step successivi, è possibile analizzare tutti i possibili casi d’uso, individuare possibili inconsistenze o errori nell’idea originale e correggerli. 

 

Contenuto relazionato | L’importanza del disegno App: usabilità ed esperienza dell’utente

 

esempio wireframe app mobile
Esempio wireframe app mobile. Fonte: Giphy

Sviluppo

Eccoci alla fase più conosciuta, nella quale gli sviluppatori fanno la loro magia seguendo le indicazioni stabilite nelle fasi precedenti. Principalmente, questa fase è divisa in due parti:

  • Sviluppo front-end: si tratta dello sviluppo della parte che vedrà il cliente, l’interfaccia con cui interagirà l’utente. 
  • Sviluppo back-end: la parte dello sviluppo in connessione con un server o un database, che connette il front-end dell’applicazione mobile con i dati. 

QA o testing

Nei team di sviluppo che lavorano con metodologie agili, questa fase è realizzata in modo continuo sin dall’inizio dello sviluppo con l’obiettivo di individuare possibili errori sorti durante il processo. 

I responsabili della Quality Assurance (QA) realizzano, in ogni sprint, prove di compatibilità in diversi tipi di dispositivi e schermate, controllano la navigazione, menù e bottoni, oltre a provare la app in diverse condizioni (scarsa batteria, connessione ad internet lenta, etc.).

Quando l’applicazione è completa dal punto di vista dello sviluppo, viene solitamente lanciata una versione beta che viene provata con alcuni utenti per ottenere un feedback prima della pubblicazione negli app stores. 

Pubblicazione e mantenimento

Il responsabile DevOps si occupa della pubblicazione dell’app negli stores e degli aggiornamenti, oltre che dell’infrastruttura e del mantenimento della stessa. 

 

Continua a leggere | Guida per pubblicare la tua app su Google Play Store e trionfare

 

Sai come definire il ciclo di vita dello sviluppo della tua app?

Se è la prima volta che affronti lo sviluppo di un’app mobile è normale che sorgano dubbi. Come trovare i professionisti adeguati, che capiscano il tuo progetto e si impegnino a portarlo a termine, oltre che ad assicurarsi che abbiano l’esperienza sufficiente per realizzare il processo con successo?

Il miglior consiglio che possiamo darti è quello di specificare il più possibile com’è il prodotto che vuoi ottenere quando ti metti in contatto con uno sviluppatore. Studia qual’è il suo portfolio per assicurarti che possa sviluppare il tuo progetto in modo adeguato e fagli tutte le domande che ti vengono in mente.  

Ad ogni modo, se vuoi toglierti tutti i dubbi e lasciare che il processo vada liscio come l’olio, perchè non lasci che sia Yeeply ad occuparsi di tutto? I nostri team di sviluppo sono professionisti di primo livello e noi ci occupiamo di trovare quelli che meglio si adattano al tuo progetto. Cominciamo? Parlaci del tuo progetto!  

Proyecto App
Written by

Yeeply
Yeeply

Yeeply è una piattaforma specializzata nello sviluppo di applicazioni mobile e siti web personalizzati. Dal 2012 i nostri clienti si affidano a noi per lo sviluppo dei loro progetti e noi lavoriamo con professionisti certificati a livello tecnico: sviluppatori di app mobile o sviluppatori web freelancer, grandi software house ed agenzie. Creare un’app o un sito web non è mai stato così veloce, semplice e sicuro! Pubblica il tuo progetto digitale su Yeeply e rendi la tua idea realtà, il nostro team ti guiderà nel processo.