Press enter to see results or esc to cancel.

app educative

Creare app educative per bambini

Noi di Yeeply pensiamo che la creazione di giochi per cellulari abbia una certa garanzia. Queste applicazioni otterranno più downloads con facilità. Il successo è garantito più che per altri tipi di applicazioni.  

Con l’era digitale, i bambini, che sono i maggiori consumatori di giochi applicativi, stanno cambiando il modo in cui il tempo libero viene impiegato. L’introduzione al mondo digitale è stata ridotta per molti anni a causa dell’evoluzione del modo di giocare.

In un mondo destinato ad essere guidato dalle nuove tecnologie, ha senso introdurre i bambini ai cellulari e ai tablet nel modo giusto. Attraverso questi dispositivi, diventano vulnerabili all’apprendimento.

Tuttavia, l’uso improprio di questi giochi può portare ad una dipendenza dannosa per il bambino.

Le aziende che mirano a creare giochi educativi per bambini devono seguire un certo corso d’azione.

A Yeeply, vi abbiamo già fornito una guida dettagliata sui passi da seguire per creare giochi per cellulari, a seconda del tipo di gioco. In questo articolo vogliamo motivare i creatori di giochi educativi per misurare l’influenza che hanno sullo sviluppo dei bambini, così come per offrire ai genitori che ci leggono i dati e i benefici che i giochi educativi offrono per l’educazione dei loro figli.

app educative
Fonte: Pexels

5 elementi essenziali per la creazione di giochi educativi

A causa della recente diffusione dei dispositivi mobili, non abbiamo avuto il tempo di condurre studi specifici su come essi influenzano a lungo termine lo sviluppo dei bambini, ma ci sono altri studi condotti su media come la televisione o i videogiochi che sono in circolazione da tempo.

Per ora, la differenza principale è che ora possiamo essere collegati ovunque e in qualsiasi momento. In primo luogo, è importante sapere che tutto ciò che i bambini vedono attraverso gli schermi li educa.

L’età minima del bambino

Secondo gli studi esistenti sull’effetto degli schermi sullo sviluppo del bambino, l’American Academy of Pediatrics ne scoraggia l’uso nei bambini sotto i 2 anni di età, motivo per cui il nostro gioco applicativo dovrebbe raccomandarne l’uso nei bambini di età superiore ai 2 anni.

Il problema della vita sedentaria

Uno degli svantaggi più spesso citati dai pediatri nell’esprimere la loro opinione sull’uso dei dispositivi mobili da parte dei bambini è la vita sedentaria. Per superare questo problema, i genitori devono garantire che, oltre all’uso di dispositivi mobili, il bambino svolga attività fisiche. L’applicazione stessa potrebbe incoraggiare il bambino ad impegnarsi in attività fisiche.

La durata d’uso

I giochi educativi devono essere collegati al tempo del dispositivo per limitarne l’uso. A partire da un certo tempo, il tempo di utilizzo dei dispositivi dovrebbe essere limitato. È stato dimostrato che giocare prima di andare a letto cambia la durata e la qualità del sonno dei bambini.

 

Fonte: Pexels

Stimolare il bambino

Musica, applausi, suoni quando il bambino raggiunge i suoi obiettivi superando i livelli, sono aspetti positivi per la vostra applicazione. Forniscono un feedback al bambino, un senso di gioia e di orgoglio nel vedere il suo obiettivo raggiunto.

Raccontare una storia

Le storie dei giochi stimolano lo sviluppo del bambino che impara nuove parole, osserva le lettere e si rende conto che c’è una relazione tra quest’ultime e i suoni.

Potrebbe interessarti anche / Sviluppo App per il tuo Business: i 6 Errori più comuni da evitare

Consigli ai genitori

L’uso dei dispositivi mobile deve essere regolato dai genitori, questa è la prima cosa che dovete sapere, per prima cosa, sapere che l’uso corretto di cellulari e tablet, può introdurre il vostro bambino al mondo digitale in modo divertente.

Prima di tutto, le applicazioni contengono piccole risorse ed è necessaria la loro partecipazione, il che contrasta con l’atteggiamento passivo che i bambini adottano quando guardano la televisione. Diciamo che sono persone attive, perché a differenza di questo medium, i giochi interattivi su telefoni cellulari e tablet li costringono a partecipare, prendere decisioni e farsi coinvolgere in quello che fanno.

Per i bambini dai 4 ai 5 anni non è positivo che il loro tempo di gioco superi i 60 minuti. Devi accompagnarli mentre giocano per stabilire relazioni con loro, vedere a cosa stanno giocando, come lo stanno facendo, per scoprire perché amano così tanto questo gioco. Infine, soprattutto per gestire il loro fallimento e frustrazione o vittoria ed euforia.

Infatti, l’influenza di questi dispositivi tecnologici sull’apprendimento sta diventando così importante che gli scienziati pensano addirittura che nel tempo cambieranno la nostra struttura cerebrale e le nostre capacità cognitive.

app educative
Fonte: Pexels

Prendere precauzioni

E’ sempre più comune vedere i bambini ipnotizzati nei ristoranti con i loro tablet. Nella maggior parte dei casi, il bambino è aggressivo e i genitori li imboccano senza nemmeno pensare al gusto. D’altra parte, alcuni genitori danno al bambino il loro telefono in modo che possa sedersi tranquillamente a tavola invece di lasciarlo andare fuori a giocare come avrebbe voluto. Sbagliato! Le app per il gioco non dovrebbero diventare le nuove ninne ninne nanne, ma dovrebbero servire come punto di incontro tra il tempo libero e lo sviluppo funzionale del bambino.

Deve essere chiaro che l’uso di questi dispositivi non deve sostituire il tempo trascorso a giocare con i giocattoli o con altri bambini. Il modo migliore per il cervello di un bambino di svilupparsi e maturare attraverso relazioni affettive, come abbracciare, baciare o comunicare.

Nueva llamada a la acción