Press enter to see results or esc to cancel.

Michela Bruni in Clienti

L’importanza della geolocalizzazione nel creare una app

La geolocalizzazione, come saprete, consiste nel conoscere automaticamente l’ubicazione geografica nella quale ci troviamo. Una funzionalitá che va ottenendo ogni volta piú importanza; dal 2009 anno in cui fu coniato questo termine utilizzato soprattutto nel creare una app e in generale nel settore mobile. Per questa crescita di importanza sempre piú smartphone, non solo di alta gamma, includono un GPS in modo da determinare la nostra posizione sulla mappa. Quando andiamo a creare una app vi è una amplia varietá di possibilitá che offre la geolocalizzazione.

Ci sono moltissimi modi, difatti, in cui questa funzionalitá puó aiutare; per esempio, utilizzando i dati della localizzazione del tuo dispositivo per trovare attivitá nelle vicinanze  (bar, cinema, negozi) oppure impostare la fascia oraria nella quale ti trovi semplicemente conoscendo la tua localizzazione attraverso il GPS, informazioni ottenute dai vari satelliti in orbita intorno alla Terra.

Anche se si possono ricevere informazioni attraverso il wi-fi e bluetooth, oltre al GPS, la localizzazione finale è la combinazione dei dati ottenuti con questi strumenti, e per questo che l’ubicazione non sempre risulta esatta, ma a volte si tratta di una ubicazione approssimativa.

GPS-creare una app

Vantaggi della geolocalizzazione nel momento di creare una app

Il fattore sociale è uno dei maggiori vantaggi, ossia, che l’utente della nostra app possa condividere la sua ubicazione attraverso le reti sociali, visto che implementará la conoscenza della nostra applicazione e della nostra marca con i suoi amici e contatti.

Allo stesso modo puó essere una strategia del marketing. L’inserimento della geolocalizzazione nello sviluppo delle applicazioni mobili ha permesso che determinate applicazioni aumentino il loro uso e che acquistino utenti. E’, senza dubbio, una funzionalitá in auge, soprattutto da quando applicazioni mobili molto note come Foursquare, Google Maps o Facebook l’hanno incorporata. Si possono dare all’utente informazioni dettagliate sul turismo, motori di applicazioni di  realtá aumentata, ricerca di informazioni, aumentare il contesto ecc. Qui riportiamo alcuni esempi di applicazioni che utilizano la geolocalizzazione in questo senso:

  • Swarm: la nuova applicazione derivata dalla trasformazione di Foursquare nasce come rete sociale e si basa nel fare check-in.
  • TratoJusto: è una applicazione di commercio collaborativo. Questa app ti connette con le persone vicino a te che possono aiutarti in quello che necessiti: un trasloco, un caricatore per il cellulare o un idraulico per riparare il tuo lavandino.
  • Nike+ Running: questa applicazione realizza un monitoraggio dei tuoi percorsi e ti aiuta a raggiungere i tuoi traguardi, sia se si tratta di correre la tua prima corsa o di stabilire il tuo nuovo record personale. Utilizza il GPS per determinare dove ti trovi e quanti kilometri hai percorso e lo visualizza sulla mappa.
  • MappeGoogle MapsMappe per iOS, e altri tipi di applicazioni come TomTom o Gasolineras Baratas fanno uso di mappe per ubicare luoghi e del GPS per localizzare quali sono i piú vicini , i percorsi piú rapidi e altri dati di navigazione.
  • Realtá Aumentata: le applicazioni di Realtá Aumentata utilizzano la camera e, in molte occasioni, anche il GPS per riconoscere dove ci troviamo e aggiungere elementi e informazioni sul contesto creando cosí la Realtá Aumentata.

Commenti

Comments are disabled for this post