Press enter to see results or esc to cancel.

guida progetto digitale

Guida per definire il vostro progetto digitale

Si può avere un’idea di applicazione ma non sapere come svilupparla, si puo’ pensare addirittura ad assumere un programmatore per realizzarla. Ma non si conoscono ancora i passi da seguire e le specifiche per definire un buon progetto di applicazione mobile.

In Yeeply, oltre ad essere esperti nell’outsourcing dello sviluppo di applicazioni, vi aiutiamo a rendere il vostro progetto digitale il più completo e corretto possibile. Così, con questa fase preliminare ed essenziale, definirete i punti chiave della vostra applicazione, sarete in grado di ottenere preventivi più bassi e sarà più facile per voi trovare uno sviluppatore appropriato per realizzare la vostra applicazione. In questa guida, spiegheremo passo dopo passo come creare un’applicazione, a partire dalla definizione del vostro progetto mobile.

Come creare un’applicazione? Passo 1: definire le basi

Prima di tutto, è necessario verificare che l’applicazione mobile che si desidera lanciare sia davvero una buona idea e che non venga eliminata dal mercato. La prima cosa da fare è eseguire un’analisi per definire le seguenti nozioni di base:

Destinatari e posizione

La prima cosa che dovete fare è definire il target di riferimento per la vostra applicazione. Determinare il tipo di dispositivi che utilizzano: Android, iOS, tablet o smartphone. Per fare questo, può essere utile sapere quando useranno la vostra app. Non è la stessa cosa se l’utente la usa mentre si muove o dal suo divano. Questo può, ad esempio, definire la direzione d’uso del dispositivo (orizzontale o verticale).

Il luogo di utilizzo è essenziale. Non sarà lo stesso  sviluppare un’applicazione mobile da utilizzare a casa, dove il target di solito ha il wifi, o in montagna, dove probabilmente ne avranno bisogno per lavorare offline.

Il budget

Soprattutto, il budget è fondamentale: quanto siete disposti a spendere per sviluppare l’applicazione? Nella maggior parte dei casi, questo dipende solitamente dal tipo di utente o dal tipo di bisogno soddisfatto dall’app.

È possibile utilizzare questa piattaforma per ottenere un preventivo gratuito: Quanto costa creare la mia app?

calcolatrice
Fonte: Pexels

Richiesta di consulenza

Per determinare se il vostro progetto digitale può avere successo e diventare un’applicazione, è utile chiedere alle persone se puo’ essere un prodotto o servizio realmente necessario. Sii davvero critico sul fatto che il prodotto o servizio sotto forma di applicazione mobile che vuoi lanciare soddisfi un’esigenza. Il modo migliore per scoprirlo è quello di chiedere alle persone che sono il target di riferimento della vostra app mobile se esiste un’applicazione che soddisfa questa esigenza e se sarebbero disposti a pagare per un’applicazione che soddisfi le loro esigenze.

Prima di tutto, avete davvero esaminato se ci sono applicazioni mobile che stanno già facendo quello che volete fare? Ci può essere concorrenza, ma questo non deve scoraggiarti. Puoi migliorare, offrire un prodotto/servizio meno costoso al pubblico o renderlo più veloce ed efficiente.

Strategia di monetizzazione

Avete intenzione di fare soldi con l’applicazione? Se la risposta è sì, come per la maggior parte delle applicazioni (tranne che per quelle con finalità sociali), è necessario essere molto chiari sulla propria strategia. E questo non significa che guadagnerai soldi dalla pubblicità! Perché senza una strategia chiara non funziona. Ecco alcune strategie per monetizzare un’applicazione:

  • È possibile addebitare una quota per ogni download: gli utenti pagano una piccola somma per scaricare l’applicazione, studiare la concorrenza per sapere se utilizza questa tecnica e se e’ si’, a quale prezzo.
  • Includere la pubblicità nell’applicazione. Ci sono molti tipi di pubblicità nelle applicazioni: banner, interfacce, raccomandazione per altre applicazioni, visualizzazione di video, ecc.
  • Modello Freemium: dare all’utente una versione gratuita e pagare un abbonamento mensile per alcuni servizi aggiuntivi. (servizio premium)
  • Che l’utente può effettuare acquisti di prodotti o servizi nell’applicazione stessa: spostare il modello dall’e-commerce alla vendita mobile dei prodotti attraverso l’applicazione stessa.
  • Micropagamenti nell’applicazione: dove è possibile pagare di volta in volta per determinati prodotti o servizi. Questo è il classico modello di monetizzazione dei giochi in cui piccole somme di denaro vengono pagate per caratteristiche o azioni specifiche.

Non dimenticate di definire per quali dispositivi avviare l’applicazione per trarne il massimo vantaggio! Considerare tutte le caratteristiche che possono essere rimosse dai dispositivi e sfruttarle al meglio, indipendentemente dal sistema operativo in cui si sviluppano le applicazioni. Ricordate che l’utente è nelle vostre mani!

guida app
Fonte: Unsplash

Come creare un’applicazione? Passo 2. Descrivi cosa vuoi fare

Pensate che il programmatore freelance o la società di sviluppo di applicazioni che vorreste assumere non è nella vostra testa, quindi cercate di dare loro quante più informazioni possibili.

Forse non vuoi dare la tua idea a nessuno, nel caso in cui pensi potrebbero copiarla. Tuttavia, i maggiori esperti del settore sostengono la teoria che l’idea in sé non vale molto, ma che ciò che è importante è il team di sviluppatori e le persone che possono farlo accadere e farlo funzionare. In molti casi, la conoscenza del mercato e persino, in alcuni casi, meglio di chiunque altro, il potenziale cliente apporta molto più valore dell’idea stessa.

In ogni caso, c’è una cosa che può proteggervi: l’accordo di riservatezza con lo sviluppatore dell’applicazione.

La funzionalità dell’applicazione

Quanti schermi diversi ci saranno nell’applicazione mobile, cosa possiamo fare in ognuno di essi? E soprattutto, cosa dovrebbe fare l’applicazione stessa o l’utente all’interno dell’applicazione mobile? L’ideale sarebbe disegnare il prototipo (anche su carta) e persino utilizzare uno strumento per creare un’applicazione prototipo e stabilire il flusso tra gli schermi. La fase di prototipazione è essenziale. Se si include questo nel progetto di applicazione mobile per lo sviluppatore, la sua idea riguardo la vostra applicazione sarà molto più completa.

Applicazione di riferimento

Esiste un’applicazione di riferimento che può servire da esempio? Un’applicazione simile, anche se proviene da un altro settore o dalla stessa concorrenza, può dire molto allo sviluppatore su come sviluppare la vostra applicazione mobile. Può essere basato su un modello identico ad un altro ma con funzionalità diverse, un prezzo diverso, in un’altra lingua o per un altro mercato.

Modulo di registrazione

Gli utenti dell’applicazione dovranno registrarsi? Vuoi registrarti su Facebook, Twitter, Google+, LinkedIn? Se hai bisogno di catturare un utente per memorizzare i suoi dati, devi farli registrare. Sempre più social network vengono utilizzati per la registrazione, soprattutto perché è possibile ottenere informazioni aggiuntive da queste reti che sono utili per la registrazione: sarà necessario che l’utente abbia un profilo nell’applicazione? In questo caso, sarà particolarmente utile.

Reti sociali

Vorresti condividere sui social network? Se la vostra applicazione è potenzialmente Social, approfittate del fatto che i vostri utenti possano essere la vostra migliore pubblicità e date loro l’opportunità di condividerla. Il gioco nelle applicazioni mobile ha ottimi risultati in termini di numero di azioni.

social - eventi
Fonte: Unsplash

Caratteristiche del telefono

Avete bisogno di utilizzare le funzioni mobile? Fotocamera, geolocalizzazione, condivisione, multimedia, notifiche push, accelerometro, agenda… Cercate di sfruttare al meglio il dispositivo. Tenete presente che le applicazioni che richiedono un’elevata quantità di connessione dati o che consumano molta energia della batteria del dispositivo non amano l’uso. Definite molto bene le caratteristiche di cui avete bisogno perché alcuni strumenti di programmazione non ne consentono l’uso.

 

Modalità di pagamento

Avete bisogno di implementare metodi di pagamento? Se l’utente dovrà pagare attraverso l’applicazione, considerate la possibilità di renderla il più semplice possibile. Utilizzate i sistemi di pagamento conosciuti e normalmente utilizzati in modo che l’utente abbia sufficiente fiducia per spendere il denaro sulla vostra applicazione mobile.

Tipo di piattaforma

Per quali piattaforme desiderate l’applicazione, nativa o multipiattaforma? Analizzare su quale piattaforma è conveniente per voi distribuire l’applicazione. I sistemi più utilizzati sono Android, iOS, Windows Phone e BlackBerry.  Ci sono strumenti (chiamati framework) che permettono di sviluppare simultaneamente in diversi sistemi operativi. In alcuni casi, la loro funzionalità, progettazione o velocità di esecuzione sono limitate. Ma sono molto utili per i prototipi perché sono molto più economici e permettono di testare il mercato.

Potrebbe interessarti anche: Quanto tempo costa sviluppare un’app multipiattaforma?

Il design

Il design è molto importante per l’utente. A seconda del livello di qualità del progetto, sarà necessario ricorrere a team di progettazione più o meno esperti. L’importanza della facilità d’uso e dell’esperienza d’uso deve essere presa in considerazione perché, in molti casi, un’applicazione mobile mal progettata o scarsamente mirata perde tutta la sua forza e alla fine non viene più utilizzata.

guida progetto digitale
Fonte: Unsplash

Servizio web

Avete bisogno di un servizio web che memorizzi i dati? Se la vostra applicazione ha bisogno di memorizzare i dati nel cloud o sullo stesso dispositivo mobile, sarà necessario tenerne conto nella definizione delle dimensioni del server che lo memorizzerà. Sarà inoltre necessario considerare il costo mensile e richiedere un servizio di manutenzione mensile per questo server.

 

Pannello di amministrazione

Volete un pannello di amministrazione che gestisca i dati e la comunicazione con l’utente? In generale, la maggior parte delle applicazioni avrà bisogno che lo sviluppatore di applicazioni includa un pannello in cui è possibile gestire le informazioni utente. Avrai bisogno di statistiche d’uso e potrai comunicare con gli utenti (tramite notifiche, sms o mailing). Con questa funzione, sarete in grado di gestire i pagamenti degli utenti.

 

Come creare un’applicazione? Passo 3: Mobile Marketing

Hai pensato a come vuoi promuovere la tua applicazione mobile attraverso ASO e SEO e come otterrai i download e la posizionerai sul mercato? Tenete presente che potete fare un investimento significativo per creare un’applicazione mobile e metterla sul mercato, ma se non la portate al vostro pubblico, avrete sprecato tempo e denaro. Pertanto, non investite tutto nello sviluppo della vostra applicazione, pensate che dovrete destinare parte di essa a campagne di App Marketing.

 

Prima di lanciare l’applicazione, è necessario aver definito perfettamente la strategia di App Marketing. Vi daremo molto brevemente le chiavi per definire la vostra strategia di marketing:

  • Posizionamento naturale nei motori di ricerca di mercato applicativo (ASO): esistono una serie di parametri da seguire per ottimizzare la ricerca nei motori di ricerca. Il titolo, le parole chiave, la descrizione, così come le valutazioni, i commenti degli utenti o il numero di download sono i punti più importanti dell’ASO. E gli elementi che vi aiuteranno ad affrontare l’utente per scoprire ciò che l’applicazione offre in un colpo d’occhio: icona, screenshot dell’applicazione e un video di presentazione.
  • È inoltre possibile scegliere di acquistare direttamente i download. Ci sono molti strumenti di raccomandazione e di pagamento che permettono di generare download di applicazioni tra un pubblico altamente segmentato e quindi aumentare il numero di download di applicazioni.
  • Anche la home page è essenziale. Se il vostro progetto di applicazione mobile è solo un’applicazione, dovrete anche considerare che avrete bisogno di un web design personalizzato, anche se si tratta di una pagina statica o di un modello con link per il download. Questo vi permetterà di avere una pagina su cui presentare il prodotto, posizionarlo sul web, ecc.
  • Generare e inviare comunicati stampa ai media specializzati. Trova i media specializzati dove il tuo pubblico si incontra e prova a pubblicare un articolo che presenta la tua applicazione mobile e dove scaricarla. Permette anche di migliorare il posizionamento della vostra applicazione mobile e di ottenere i download dal vostro target di riferimento. Se ci sono blogger o pagine che fanno commenti o critiche dopo aver testato l’applicazione, descrivete come funziona e vi aiuterà nella vostra campagna di App Marketing. Questo tipo di articoli nei media specializzati sono condivisi attraverso i social network e saranno letti dai potenziali utenti della vostra applicazione.
  • Sfruttare il potenziale dei social network. La componente sociale rende i social network la chiave per la diffusione e la viralizzazione di un’applicazione. Utilizza le reti per trasmettere i valori della tua applicazione, risolvere gli incidenti, far interagire i tuoi utenti con te e altro ancora. Youtube e altre reti come Pinterest, Instagram, Vimeo sono reti che forniscono diversi contenuti interessanti. Se crei anche un blog dove puoi generare contenuti interessanti e utili per i tuoi utenti, questo ti aiuterà a creare una comunità intorno alla tua applicazione.

Potresti essere interessato a | La guida definitiva per il Mobile Marketing [2019]

Se tutto questo è chiaro, vi consigliamo Yeeply, la piattaforma specializzata dove potete trovare i migliori programmatori di applicazioni e professionisti del mobile marketing per rendere il vostro progetto di applicazione mobile una realtà.

Nueva llamada a la acción