Home » Digitalizzazione » Iperconvergenza: il futuro dell'infrastruttura digitale

Iperconvergenza: il futuro dell’infrastruttura digitale

Iperconvergenza: il futuro dell’infrastruttura digitale

La tendenza a unificare e semplificare i processi è comune nell’IT. Tuttavia, questa nuova fase dell’economia richiede di accelerare la trasformazione digitale e di sfruttare al massimo le risorse a disposizione delle imprese, sia personali che informatiche.

L’iperconvergenza (HCI) offre ai sistemi informatici una serie di vantaggi che migliorano l’efficienza del business, particolarmente per le PMI

Cisco Systems, Huawei o Dell EMC, si stanno già posizionando come alcuni dei principali fornitori di sistemi iperconvergenti per un mercato che dovrebbe raggiungere 27,1 miliardi di dollari entro il 2025

Indice

Cos’è l’iperconvergenza?

L’iperconvergenza è una piattaforma tecnologica che combina storage, computing e networking in un unico sistema. Questo tipo di formula riduce la complessità del centro dati, rendendolo più facile da gestire e permettendo di aumentare il numero di elementi, quando necessario, in modo rapido e semplice.

Le strutture tradizionali hanno componenti chiaramente delimitate che possono essere separate le une dalle altre, il che rende questi sistemi più rigidi.

I sistemi che compongono un’infrastruttura convergente differiscono in quanto sono progettati per avere una struttura flessibile che permette di aggiungere moduli per aumentare la loro capacità, fornire una maggiore velocità di funzionamento e una maggiore capacità di astrazione e livelli più elevati di automazione.

Le HCI uniscono alcuni (o tutti) i componenti principali dello stack IT (calcolo, storage e networking) con il lato software (sistema operativo, hypervisor, funzioni di rete virtuale, ecc.) Questa combinazione fornisce una soluzione semplice e globale pronta per essere utilizzata in qualsiasi momento.

💡 Questo video spiega il concetto di HCI in soli due minuti:

Vantaggi di un’infrastruttura iperconvergente

Alcuni benefici dell’implementazione dell’HCI sono:

Facilità di gestione.

Forniscono un’interfaccia più semplice e facile da usare per gli utenti. 

Le aziende che non hanno le risorse per assumere personale specifico per ottimizzare i sistemi informatici trovano la soluzione nei sistemi iperconvergenti che arrivano in pacchetti predefiniti e una volta acquistati, basta installarli ed eseguirli sul sistema.

 

 L’iperconvergenza è una piattaforma tecnologica che combina storage, computing e networking in un unico sistema. 

 

Maggiore scalabilità e flessibilità

La struttura a blocchi, permette loro di essere soluzioni facili da scalare. Basta aggiungere un nuovo server o nodo al cluster secondo le nostre esigenze.

Offre semplicità e flessibilità: i sistemi di storage, i server e gli switch di rete sono progettati per essere gestiti come uno solo.

Efficienza delle risorse e dei costi

I costi dell’infrastruttura sono ridotti, così come lo spazio e l’investimento iniziale di un nuovo cloud pubblico o privato. Diminuisce anche la necessità di personale specializzato e quindi i suoi costi associati.

Possiamo anche risparmiare su altre risorse, a seconda del fornitore che scegliamo, come lo spazio del centro dati, evitando di pagare per il software in licenza, gli strumenti di supporto o il disaster recovery.

E6 Ebook transformación digital


L’implementazione dell’iperconvergenza

L’HCI ha vantaggi per qualsiasi azienda, ma le PMI sono le organizzazioni più sensibili ai vantaggi offerti da questo sistema. 

Queste aziende di solito hanno filiali sparse in diverse aree geografiche e il loro budget per le risorse IT è solitamente limitato. Così, uno dei loro obiettivi principali è quello di ottimizzare le loro risorse il più possibile.

Carico di lavoro complessivo

Una struttura HCI può includere tutto, dai server di infrastruttura, ai file server, ai server di applicazioni, ai server di database e a qualsiasi altra cosa di cui il business ha bisogno per funzionare. Questi ambienti possono supportare una vasta gamma di carichi di lavoro che facilitano e centralizzano il funzionamento dell’impresa

Stoccaggio

I database sono ciò che fa funzionare il sistema aziendale, come online shop e sistemi di punti vendita in negozio, strumenti di gestione dei clienti o sistemi di pianificazione delle risorse aziendali. 

 

Se lo stoccaggio è scarso, danneggerà le prestazioni e avrà un impatto diretto o indiretto sulle entrate dell’azienda. 

 

Attraverso l’HCI è più facile espandere lo storage che può anche includere applicazioni di database più potenti come il flash storage.

Protezione dei dati

Con uno storage facilmente scalabile, l’HCI può assicurare che ci sia una capacità sufficiente per abilitare i servizi di protezione dei dati.

Possono anche includere servizi completi di disaster recovery o abilitare un robusto ecosistema di protezione dei dati. 

 

🔒 Continua a leggere | Cybersecurity per Startup (una guida step-by-step)

 

Archiviazione di file (VDI)

Ci sono molte informazioni sui file server, alcune delle quali sono molto importanti per il business, e l’IT deve garantire che queste risorse siano ben salvate e protette. 

La scalabilità dell’HCI permette all’impresa di aggiungere nuovi nodi senza dover creare file server separati.

Test e sviluppo

In un’epoca in cui vince chi ha la migliore infrastruttura digitale, avere un buon team di sviluppatori è fondamentale. Per questo motivo, hanno bisogno di attrezzature che siano convenienti e che possano scalare i carichi di lavoro di sviluppo.

HCI fornisce un ambiente programmabile dove possono includere direttamente i flussi di lavoro di sviluppo insieme all’infrastruttura dell’azienda, permettendo loro di accelerare i loro sforzi di miglioramento.

 

🔎  Potrebbe interessarti | I vantaggi dell’automazione industriale intelligente (IPA)

 

Come scegliere il fornitore giusto

C’è una vasta gamma di fornitori sul mercato, ed è per questo che è importante scegliere quello giusto per voi. Ci sono due fattori importanti quando si fa questa scelta:

1. Grado di iperconvergenza

Ci sono diverse soluzioni: da quelle più elementari, che possono consolidare la struttura informatica di circa 4 livelli in uno solo, a quelle più complete, che includono 10 o anche 50 livelli in un’unica struttura. Dovrai analizzare quali sono le tue esigenze per sapere che tipo di soluzione si dovrà implementare.

2. Sistema hardware e/o software

Ciò che costituisce realmente un’unità iperconvergente è l’unione di hardware + software HCI

Ci sono aziende che forniscono soluzioni iperconvergenti ma sviluppano solo il lato software, che poi installano sull’hardware di un altro produttore.  Tuttavia, è più interessante trovare un fornitore che sviluppi il proprio hardware e software allo stesso tempo. In questo modo ci assicuriamo che l’intero sistema sia ottimizzato e sia più efficiente. Inoltre, se si verifica un bug, è più facile che venga risolto da una sola azienda piuttosto che dover contattare due diversi sviluppatori. 

Il futuro dell’infrastruttura iperconvergente

L’iperconvergenza sta guadagnando terreno perché le aziende sono sempre più attratte dai sistemi che rendono più facile la gestione, ottimizzano l’implementazione di nuovi carichi di lavoro e riducono i costi dell’infrastruttura.

Si stima che circa il 20% delle applicazioni business-critical sono già state distribuite l’anno scorso (2020) dalla struttura IT a tre livelli a un’infrastruttura iperconvergente. Questa tendenza dovrebbe continuare a crescere e aumentare gradualmente i livelli in tutte le aziende.  

 

Transformazione Digitale

[easy-social-share]