Press enter to see results or esc to cancel.

applicazioni mobili business
Michela Bruni in Sviluppo App Mobile

Applicazioni mobili come business: 12 modelli di business di applicazioni mobili

Le applicazioni mobili sono in costante evoluzione. Il modello di business è ciò che da valore all’organizazzione e grazie a questo l’impresa può aggiungere valore competitivo. E’ fondamentale sapere che tipo di business utilizzare a seconda della strategia di riferimento. Alcuni modelli prevedono una spesa finanziaria previa per poter accedere al dowload dell’applicazione.  Altri modelli presentano un accesso completamente gratuito o servizi o funzionalità aggiuntive a pagamento.

I modelli di business più utilizzati per le applicazioni mobili

applicazioni mobili

Qui di seguito andremo ad esporre i modelli di business piú utilizzati all’interno del mercato delle applicazioni mobili:

  1.  Branding: è uno dei modelli più utilizzati dalle aziende. Il suo scopo è ottenere un beneficio a livello di reputazione affichè si possa migliorare l’immagine del brand. Le appliciazioni mobili che seguono questo tipo di modello posso essere scaricate e utilizzate gratuitamente.
  2.  Parte del servizio: molte aziende optano in primo luogo per questo modello di business. Le applicazioni mobili vengono utilizzate come parte di un servizio piú globale, cercando l’ottimizzazione e supportando gli utenti. Il suo uso è facoltativo e gratuito.
  3. Pubblicitá: il download e l’uso dell’applicazione è free, inoltre il ritorno dell’investimento viene recuperato tramite l’inserimento di pubblicitá mediante la quale si ottengono benefici in funzione del numero di clicks (CPC) o per il numero delle visualizzazioni (CPI / CPM)
  4. In-app Purchase: questo modello prevede l’opzione di acquisto per determinate funzionalitá all’interno dell’applicazione. Questo tipo di modello si utilizza molto nel settore dei giochi mobile. Sarà possibile monetizzare acquistando all’interno dell’app.
  5. Informazioni: alcune applicazioni raccolgono dati dai profili degli utenti. Il download è completamente gratuito. Gli utenti non ottengono nessun tipo di ricompensa per cedere le loro informazioni: l’azienda guadagna, vendendo i dati raccolti ad altre aziende.
  6. M-commerce: conosciuto come “mobile commerce”. Indica la capacità di gestire il commercio elettronico attraverso l’uso di un dispositivo mobile, Smartphone o un tablet. Il suo funzionamento si basa su un canale di vendita di prodotti o servizi per ottenere benefici. L’accesso alle applicazioni mobili è gratuito.
  7. Pubblico: il download di questo tipo di applicazioni è aperto. Il suo unico obiettivo è ottenere una grande base di utenti. Un chiaro esempio di questo modello di business è Facebook.
  8. Iscrizione: il suo download è gratuito. Il beneficio si ottiene tramite la commissione per la vendita cioé pubblicizzando altre applicazioni mobili all’interno dell’app.
  9. Sottoscrizioni: il download di queste applicazioni si determina con il tempo d’uso: puó essere bisettimanale, mensile, trimestrale, annuale. Il prezzo varia in funzione del prodotto che viene offerto.
  10. Low cost: il suo principale obiettivo è vendere numerosi download a prezzo ridotto, normalmente il prezzo stipulato è € 0,99.
  11. High cost: in questo modello il prezzo del dowload delle applicazioni mobili è maggiore, ci si riferisce ad un pubblico obiettivo ristretto. Si dovrà quindi definire una quota in funzione a quanto sará disposto a pagare l’utente.
  12. Senza un chiaro modello di business: questo sistema è utilizzato per un tipo di appliciazione bas, il quale obiettivo è soffisfare l’utente. La maggior parte delle applicazioni di questo tipo sono sviluppate in Android. E’  il sistema operativo piú usato sopratutto per chi si approccia per la prima volta al mondo delle applciazioni.

 

pubblica il tuo progetto         

Commenti

Comments are disabled for this post