Home » Mobile Marketing » La guida definitiva per il Mobile Marketing [2020]
La guida definitiva per il Mobile Marketing [2020]

La guida definitiva per il Mobile Marketing [2020]

Il mercato delle mobile app è un ambiente difficile. Anno dopo anno, diventa sempre più complicato distinguersi dalla folla. Perché? Perché ogni mese migliaia di nuove app vengono lanciate nell’Apple e Google Play Store. Ed è proprio per questo che è così importante avere una chiara strategia di mobile marketing per capire come pubblicizzare un’app.

HAI BISOGNO DI SUPPORTO MARKETING? TROVA IL TUO TEAM

Come creare la tua strategia di mobile marketing

  • Fase 1: Awareness (consapevolezza). L’utente scopre l’app per la prima volta.
  • Fase 2: Acquisition (acquisizione). L’utente ha scaricato e installato l’applicazione.
  • Fase 3: Activation (attivazione). L’utente ha completato le sue prime azioni all’interno dell’applicazione.
  • Fase 4: Retention (conservazione del cliente). La tua app è diventata una destinazione regolare per il tuo utente.
  • Fase 5: Monetisation (monetizzazione). La possibilità di convertire gli utenti frequenti in utenti paganti.
  • Fase 6: Referral (segnalazione). Incoraggiare i tuoi utenti a raccomandare l’app ad altri.

Prima di entrare nello specifico, bisogna rispondere ad una domanda importante:

Che cos’è il mobile marketing?

Mobile marketing significa interagire con gli utenti dal momento in cui sentono parlare per la prima volta della tua app, fino a quando diventano utenti fidelizzati. Per farlo in modo efficace, devi definire il tuo target di riferimento, sapere come raggiungerlo, come comunicare con gli utenti target ed analizzare il loro comportamento in app.

Il comportamento dell’user è spesso suddiviso in diverse fasi in un funnel come quelle che ti spiegheremo in questo post.

Ogni fase richiede approcci e tattiche diverse per formare una strategia di app marketing di successo. Inoltre, è importante ricordare che in realtà gli utenti non sono stabili nelle varie fasi. Questo fenomeno è anche conosciuto come “mobile engagement loop”.

mobile marketing
Smartphone in mano. Fonte: Pexels

Come posso promuovere un’app mobile?

Nel 2018, quasi la metà (42%) delle piccole imprese aveva un’applicazione mobile ed il 30% prevedeva di crearne una in futuro. Inoltre, quasi tutte le grandi imprese dispongono anche di un’app – e questo è molto con cui competere. Come già detto in precedenza, è incredibilmente importante differenziarsi con un piano di marketing per app.

Una delle cose più importanti da fare quando si vuole commercializzare un’app è definire i KPI. L’utilizzo dei giusti parametri in ogni fase dell’ “user journey” ti aiuterà a identificare possibili difficoltà che impediscono agli utenti di passare dalla prima alla fase finale. È fondamentale concentrarsi sui dati in tempo reale e utilizzarli per analizzare e ottimizzare le prestazioni della tua app.

Diamo uno sguardo più da vicino ad ogni fase e ai KPI da analizzare.

 

💡 Contenuto consigliato | KPI app come migliorarli con gli aggiornamenti delle applicazioni

 

Fase 1: Awareness

A questo punto, l’utente ha scoperto l’app per la prima volta. Questo è molto probabilmente dovuto alle scelte di comunicazione o alla strategia ASO (App Store Optimisation) e SEO (Search Engine Optimisation) per promuovere la tua applicazione.

Tuttavia, in base alle tue strategia comunicativa e/o ai feedback di altri utenti, il tuo pubblico deciderà se è interessato o meno a scaricare l’app.

Parametri chiave per la fase di “consapevolezza”

I parametri chiave per questa fase sono i seguenti:

  • CPM (costo per mille). Questo termine è usato per misurare il numero di volte in cui il tuo annuncio è stato visualizzato su un sito web. Per ogni mille impressioni che il tuo annuncio ha, paghi una somma di denaro.
  • Click Through Rate (CTR). Questa metrica è espressa in percentuale e indica quanti utenti cliccano attraverso i link, le landing page ed altri luoghi. Pensa ad un annuncio sui social media che conduce ad una pagina dove la tua applicazione può essere scaricata.
  • Fonte di traffico. Questa metrica ti dice semplicemente dove l’utente ha trovato la tua app. Utilizza questa metrica per tenere traccia delle tue comunicazioni di marketing e vedere quali canali funzionano meglio per te.

Queste metriche ti aiuteranno a scoprire quali azioni di marketing stanno contribuendo al raggiungimento degli obiettivi. Se non c’è interazione con l’utente, potresti rivolgerti al pubblico sbagliato, fare pubblicità nel posto sbagliato, o non usare le giuste campagne pubblicitarie per raggiungerli. Sapendo cosa sta funzionando e cosa meno, è possibile modificare il mobile marketing plan.

Nueva llamada a la acción

Fase 2: Acquisition

In questa fase, l’utente ha una familiarità maggiore con l’app. Significa che le tue campagne di marketing hanno raggiunto il target scelto e quindi hanno portato i tuoi utenti a scaricare e installare effettivamente l’app.

Parametri chiave per la fase di “acquisizione”

I parametri chiave per questa fase sono i seguenti:

  • Dati demografici degli utenti. Queste vengono utilizzate per comprendere ed identificare gli utenti chiave. Avere informazioni come l’età, il sesso, il reddito, le abitudini di spesa, ecc. ti aiuterà a focalizzare al meglio una strategia di mobile marketing.
  • Numero di download. Sapere quante persone hanno effettivamente scaricato la tua app ti permette di scoprire quanto sia efficace la tua comunicazione.
  • Costo per download. Questa è la spesa totale divisa per le installazioni totali della tua applicazione.
  • Dispositivi. Controlla se i tuoi download provengono da dispositivi Android, iOS o tablet. Queste informazioni ti permettono di restringere il tuo target.

Individuando da dove provengono i tuoi download, puoi concentrarti sui canali più redditizi e migliorare gli altri.

mobile marketing target audience
Schema meeting marketing. Fonte: Pexels

Fase 3: Activation

A questo punto, l’utente sta interagendo con l’applicazione. Poiché i download non sono sufficienti per rendere la tua app un successo, dovrai monitorare se il tuo target sta realmente utilizzando l’app.

 

Gli utenti tendono ad utilizzare solo una media di 10 applicazioni al giorno.

 

Fino al 90% degli utenti disinstallano la tua applicazione già dopo il primo utilizzo. Per evitare questo, è fondamentale che l’utente sperimenti quell'”effetto wow” e scopra il valore della tua app. Se questo momento “wow” non esiste, l’utente probabilmente smetterà di usare la tua applicazione.

Parametri chiave per la fase di “attivazione”

Le metriche per questa fase sono le seguenti:

  • Sequenza a bordo. Utilizzato per analizzare il successo nella fase di activation. A seconda della tua applicazione, questo potrebbe essere creare un account, aggiungere un primo amico, fare un primo acquisto, ecc. Questo dipende ovviamente, dal tipo di applicazione mobile.
  • Attivazione Percentuale. Questa è la percentuale di persone che hanno scaricato la tua app e completato la registrazione.

Quando gli utenti stanno scaricando la tua applicazione ma non la utilizzano, potrebbe essere necessario ottimizzare il processo di onboarding. Puoi farlo semplificando il copy, modificando il design o aggiungendo incentivi per incoraggiare l’utente ad agire.

mobile marketing inbound
Tablet Inbound Marketing. Fonte: Pexels

Fase 4: Retention

In questa fase, l’utente ha installato l’applicazione e completato il processo di onboarding. Ora è il momento di analizzare la frequenza di utilizzo dell’applicazione. Una volta rilevati i pattern, l’app può essere migliorata per aumentare la Retention.

Parametri chiave per la fase di “conservazione del cliente”

Le metriche per questa fase sono le seguenti:

  • Utenti attivi. Monitorare gli utenti giornalieri e mensili per rilevare chi utilizza regolarmente l’app mobile.
  • Durata della sessione. Analizzare per quanto tempo un utente è attivo per sessione dell’applicazione. Queste informazioni ti aiuteranno a svolgere schermate o attività in cui gli utenti spesso escono dall’applicazione.
  • Tasso di disinstallazione. Quante persone stanno disinstallando la tua app? E, cosa più importante, dopo quanto tempo?

Si potrebbe notare che gli utenti non tornano alla tua app. Per evitare un ulteriore abbandono, considera l’implementazione di incentivi come notifiche push o e-mail. Queste sono strategie fondamentali per fare in modo che l’utente non disinstalli l’applicazione.

mobile marketing insights
Computer con grafici. Fonte: Pexels

Fase 5: Monetisation

A questo punto, la tua applicazione è diventata una destinazione regolare per il tuo utente. Questo significa che hanno usato la tua app e hanno apprezzato i vantaggi che offre. Ora puoi scegliere di convertirli in utenti paganti. Pensa ad abbonamenti premium o pacchetti exclusive. Gli utenti che sono arrivati a questa fase, probabilmente vedono il valore di investire una piccola quantità di denaro per ottenere un plus.

Parametri chiave per la fase di “monetizzazione”

Le metriche per questa fase sono le seguenti:

  • Percentuale di conversione a pagamento. Questo è il numero di utenti regolari che si trasformano in utenti paganti.
  • Tempi di acquisto. Quanto tempo ci è voluto agli utenti per diventare utenti paganti?

Se la tua applicazione è usata frequentemente, considera la possibilità di offrire caratteristiche premium o offerte speciali. Analizzando il tempo medio di acquisto, ti permette di scoprire quando gli utenti sono più interessati a pagare per le funzioni aggiuntive.

Potresiti essere interessato a | Strategie per guadagnare con la tua app mobile

Fase 6: Referral

In questa fase, l’utente è soddisfatto della tua applicazione e probabilmente la raccomanderà ad altri. Questo è il momento perfetto per incentivare l’utente a lasciare una recensione positiva o una valutazione elevata nell’app store corrispondente.

Le metriche chiave per la fase di referral

Le metriche per questa fase sono le seguenti:

  • App Review. Brevi recensioni di utenti soddisfatti dell’applicazione sono ottime per attrarre nuovi utenti.
  • Valutazione delle applicazioni. Le valutazioni a cinque stelle degli utenti su Google Play Store o Apple Store possono influenzare positivamente il numero di download.
  • Condivisioni Social. Questo è il numero di volte che la tua app è stata condivisa sui social media.

Tenete presente che le applicazioni con le valutazioni più alte hanno maggiori probabilità di essere scaricate. Soprattutto se si dispone di un’applicazione di cui sono disponibili applicazioni simili della concorrenza – è importante distinguersi con una valutazione eccellente.

Inoltre, è fondamentale pensare al momento in cui chiedere una review. Una recensione di un utente che ha appena installato la tua applicazione mobile e di un utente che la usa regolarmente da due settimane, probabilmente non avrà lo stesso valore.

mobile marketing infographic
Valutazione App. Fonte: Pixabay

Come posso pubblicizzare la mia app con successo?

Il mobile marketing non deve essere sottovalutato. Se vuoi farlo bene, devi definire il tuo target di riferimento, utilizzare i canali giusti per raggiungerli e, cosa più importante, analizzare tutto.

Un approccio basato sui dati e una pianificazione strategica ti permettono di raggiungere gli obiettivi con il minor dispendio di tempo e risorse. Qui è importante scoprire quale sarà il tuo canale di marketing principale. Una volta che questo è chiaro, circa l’80% dei tuoi download arriverà da lì.

Sia che tu scelga di scommettere su ASO, SEO, social media, annunci a pagamento o una combinazione di approcci diversi, saprai se la tua strategia funziona solo se l’analizzi. E se una parte delle tue tattiche di mobile marketing non funziona, puoi evitare di sprecare tempo e denaro concentrandoti solo su ciò che funziona per te.

Il funnel di marketing di un’app è dinamico e ci vuole tempo per capirlo bene. Pertanto, è saggio avere una roadmap per commercializzare e gestire con successo la crescita della tua applicazione mobile.

Hai bisogno di un aiuto da parte di esperti di marketing?

Se non sai da dove cominciare per il marketing plan della tua app, affidati a noi! In Yeeply, non lavoriamo solo con sviluppatori di app: possiamo anche metterti in contatto con professionisti di app marketing che potranno guidarti in ciascuna delle fasi di cui abbiamo parlato in questo post.

Raccontaci di cosa hai bisogno con questo form e ti metteremo in contatto con l’esperto adatto a te!

 

Nueva llamada a la acción

UPDATE: 13 Dicembre 2019. Alcune informazioni di questo articolo sono state aggiornate.

Written by

Yeeply
Yeeply

Yeeply è una piattaforma specializzata nello sviluppo di applicazioni mobile e siti web personalizzati. Dal 2012 i nostri clienti si affidano a noi per lo sviluppo dei loro progetti e noi lavoriamo con professionisti certificati a livello tecnico: sviluppatori di app mobile o sviluppatori web freelancer, grandi software house ed agenzie. Creare un’app o un sito web non è mai stato così veloce, semplice e sicuro! Pubblica il tuo progetto digitale su Yeeply e rendi la tua idea realtà, il nostro team ti guiderà nel processo.