Press enter to see results or esc to cancel.

Michela Bruni in Sviluppo App Mobile

Quali sono le opzioni sviluppatore Android?

Tutti coloro che possiedono un dispositivo Android si saranno imbattuti in una sezione nelle impostazioni chiamata “Opzioni di sviluppo”. Anche se per l’utente medio questa impostazione puó non servire o essere di poca utilitá, per lo sviluppatore Android è uno strumento chiave per il trattamento e lo sviluppo di apps mobili.

Precisamente in questa sezione possiamo trovare una grande quantitá di opzioni che l’utente mobile mai utilizzerá peró risultano imprescindibili per creare applicazioni; anche per i non esperti in sviluppo è sempre utile per quello che servono le funzioni del nostro dispositivo.

Dove sono le opzioni sviluppatore Android?

Dipenderá sempre dalla versione del sistema operativo di Android che gestisce il tuo dispositivo mobile. Vengono, per difetto, occultate in modo che solamente gli sviluppatori possano accedere ad esse.

Le troverai in Impostazioni > Info dispositivo > Numero build e selezionate questa voce più volte (8), finché non apparirà un messaggio che vi comunicherà l’avvenuta attivazione delle opzioni sviluppatore.

Quali sono le opzioni sviluppatore Android?

Peró a cosa serve questa sezione? A cosa ci potrá servire?

Le opzioni sviluppatore Android:

Dipendendo dal modelo di dispositivo mobile e dalla versione del sistema operativo Android ci imbatteremo in una lista piú o meno lunga di opzioni per lo sviluppatore Android. Qui ti lasciamo una lista abbastanza completa delle opzioni che offre Android.

  • Segnalare un bug
  • Password di backup
  • Android Runtime
  • Registro di analisi di Bluetooth
  • Statistiche elaborazione
  • Debug USB
  • Segnalazioni di bug nel menu di accensione
  • Falsificare la tua posizione GPS
  • Selezionare l’applicazione per il debug
  • Attendi debugger
  • Verificare applicazioni tramite USB
  • Mostrare tocchi
  • Posizionamento puntatore
  • Mostrare aggionamenti schermo
  • Mostrare limiti layout
  • Forzare layout RTL
  • Scala Animazione finestra
  • Scala animazione transizione
  • Scala durata animazione
  • Simulare schermi secondari
  • Forzare rendering GPU
  • Mostrare aggiornamenti vista GPU
  • Mostra aggiornamenti di livello di hardware
  • Debug overdraw GPU
  • Forza 4x MSAA
  • Strict mode
  • Mostrare utilizzo CPU
  • Profilo di rendering GPU
  • Attivare di OpenGL tracce
  • Non tenere attivitá
  • Limitare i processi in background
  • Mostrare tutte le ANR

Senza dubbio per l’utente mobile molte di queste opzioni possono anche non dire nulla, ed è qui che dobbiamo dire che se non sei sviluppatore Android esperto non “provare” queste opzioni semplicemente per il fatto di “vedere che fanno”. Sebbene in alcune potrai trovare una certa utilitá.

Di quali opzioni posso beneficiare come utente?

1. Disabilitare o velocizzare le animazioni per migliorare la prestazione

Sicuramente ti sei accorto che ogni volta che passi da una applicazione all’altra le transizioni sono animate. Queste animazioni fanno sì che l’esperienza dell’utente sia migliore, anche se la prestazione del nostro dispositivo peggiori. Se vuoi acquistare un pó di velocitá questa opzione puó aiutarti a raggiungerla, specialmente in Lollipop dove vi aggiunsero queste animazioni per dare maggiore stile al design.

Da opzioni sviluppatore possiamo modificarle, far sí che vadano piú veloci o piano oppure eliminarle. Nei dispositivi di alta gamma le animazioni solitamente non sono un problema per la prestazione, peró per quelle di bassa gamma è meglio se le disattiviamo.

2. Che la GPU lavori un pó di piú

La GPU lavora quando una applicazione mobile lo richiede, peró quando il sistema deve gestire azioni come animazioni è la CPU quella che lavora sola, facendo sí che la prestazione del dispositivo venga ridotta.

Possiamo obbligare il chip grafico ad appoggiare il processore. Il problema è che ci sono applicazioni che non sopportano che la GPU sia quella che abbia il comando e corriamo il rischio che alcune apps non funzionino o che l’applicazione si chiuda inaspettatamente. Questo è uno dei motivi per i quali questo tipo di opzioni sono limitate ai programmatori Android perchè attivare una di queste opzioni puó voler dire che le apps del tuo dispositivo non funzionino.

3. Dare una posizione falsa

Puó essere che per diversi motivi vuoi utilizzare una ubicazione falsa: rinforzare la tua privacy, accedere a contenuti di altri paesi o per altre questioni. Attivare l’opzione “Permettere ubicazioni di prova/Permettere ubicazioni false” ci permetterá di utilizzare applicazioni come Fake GPS Location in modo che il nostro dispositivo sembri accedere da un’altra localizzazione.

Gli sviluppatori di apps lo utilizzano per testar le loro applicazioni da differenti paesi senza necessitá di viaggiare per il mondo ogni volta che necessitano di fare un testing della localizzazione.

4. Chiudere le applicazioni quando usciamo da esse

In questo caso è una opzione che forse apporta poco, peró è possibile configurare il terminale in modo che nel momento di uscire si chiuda automaticamente. Questo, paradossalmente, rallenterà il nostro dispositivo perchè ogni volta l’applicazione dovrá iniziare da zero e ritarderá ulteriormente se l’abbiamo lasciata aperta e con le informazioni in cache.

5. Limitare le azioni secondarie

Raccomandata soprattutto per i dispositivi di gamma bassa che necessitano di migliorare la propria prestazione. Mettiamo un limite al numero massimo di applicazioni che possiamo lasciare aperte: se generalmente utilizziamo 3 apps al giorno possiamo stabilire che quello sia il limite.Senza dubbio se ne utilizziamo molte di piú e stabiliamo un limite molto piú inferiore avremo di nuovo lo stesso problema che abbiamo descritto precedentemente.

6. Inserire password di backup

In questo caso abbiamo incontrato una utile opzione sviluppatore Android. Se esegui backup puoi proteggerli con una password, peró ricordatela perchè se la dimentichi non ci sará modo di recuperarla.

Se sei sviluppatore o programmatore Android conosci qualche accorgimento in piú che possiamo utilizzare per migliorare il rendimento delle nostre applicazioni mobili e dei nostri dispositivi. Vuoi segnalarcene alcuni?

professionisti-certificato

Commenti

Comments are disabled for this post