Press enter to see results or esc to cancel.

Luca Martelli in Lavoro freelance

I rischi del programmatore freelance e come evitarli

Lavorare come programmatore freelance può essere una buona soluzione quando non si è dipendenti di un’azienda. Con i tempi che corrono, infatti, sono sempre di più i professionisti qualificati che decidono di lavorare come freelance. È questo il caso di molti programmatori di app, considerando soprattutto che la maggior parte delle aziende che hanno bisogno di una app usufruiscono dei loro servizi in maniera puntuale ed esternalizzata. Il lavoro del programmatore freelance presenta una serie di opportunità che è importante conoscere per poterle cogliere.

Tuttavia, uno sviluppatore di app non è al riparo da ogni rischio nel suo lavoro di programmatore freelance.

programmatore freelance

Innanzitutto, il lavoro freelance richiede organizzazione e disciplina. Il tuo capo sei tu, ogni responsabilità sarà quindi solo tua. Un lavoro svolto male od un problema nel rapporto col cliente si ripercuoterà inevitabilmente su di te. Ci sono poi altri inconvenienti che si dovranno affrontare:

  • Non si ha un orario fisso: Sei tu a decidere quando lavorare e quando invece riposare. Prenderti un giorno di riposo è una scelta solo tua. Tuttavia dovrai rispetttare rigidi accordi di consegna con i clienti e bisogna tenere in mente che le scadenze di lavoro vanno rispettate senza eccezioni (eccetto gravi problemi tecnici o personali). Pertanto dovrai organizzarti, dividendo equamente le ore tra i vari progetti che ti sono stati assegnati, così come trovare il giusto compromesso tra il tempo dedicato al lavoro e quello per il riposo.
  • Carico di lavoro variabile: Ci saranno periodi nei quali sarai oberato di lavoro ed altri nei quali dovrai dedicare il tuo tempo alla ricerca di nuovi progetti, non avendone per le mani abbastanza. È consigliabile muoversi su tutti i fronti per la ricerca di nuovi clienti. A questo scopo, le reti di freelance ti possono aiutare a trovare nuovi progetti da svolgere.
  • Difficoltà nella comunicazione: Può accadere nel caso si debba sviluppare un’applicazione per un’azienda straniera, soprattutto se esiste una differenza di fuso orario o a causa del costo elevato delle telefonate. Questo è tuttavia uno dei rischi dell’essere freelance più facilmente risolvibile. Il consiglio è quello di accordare con il cliente un orario fisso per le comunicazioni che sia comodo ad entrambe le parti. Inoltre si può utilizzare uno dei numerosi programmi gratuiti per le videoconferenze (come Skype e Google Hangout) che facilitano questi compiti.

Ma i rischi maggiori riguardano l’aspetto economico…

  • Entrate variabili: Questo aspetto è strettamente legato all’instabilità di questo settore lavorativo. Più progetti ti verranno assegnati e più alto sarà il tuo guadagno. Ma vale anche il contrario. Per questo è opportuno essere previdenti e mettere da parte qualche risparmio per affrontare i periodi di “vacche magre” che inevitabilmente si presenteranno, e durante i quali dovrai cercare nuovi progetti da svolgere. Questo è probabilmente il rischio dell’essere freelance che dà più grattacapi.
  • Costi fissi: Dover investire denaro nel proprio lavoro è uno degli inconvenienti più  frequenti del lavorare come programmatore freelance. Dovrai affrontare ogni mese alcuni costi fissi: la bolletta del telefono e di internet, gli spostamenti, la cancelleria ecc. Inoltre può sempre capitare qualche imprevisto. Ad esempio un guasto al veicolo utilizzato per gli spostamenti o al computer usato per programmare le applicazioni.
  • Mancati pagamenti: Si tratta probabilmente di uno dei rischi dell’essere programmatori più temuti, ovvero non ricevere la retribuzione pattuita. Prima di prendere accordi con un possibile cliente, cerca di ottenere informazioni su di lui, sui suoi precedenti rapporti con altri lavoratori freelance e sulla sua solvibilità. Se i dati ottenuti non sono positivi, meglio non lavorare per lui, soprattutto per non perdere tempo e dedicarlo invece per altri progetti che già sei sicuro ti verranno pagati. Ti risparmierai inoltre di dover andare per avvocati e in tribunale per far valere i tuoi diritti. Se il cliente è affidabile non avrà problemi a mettere per iscritto le condizioni di pagamento, esplicitando tempistiche e modalità . Inoltre avere in mano un documento scritto ti aiuterà nel caso sorgano problemi. Tuttavia il modo migliore per evitare rischi di questo tipo è svolgere bene il proprio lavoro e mantenere un buon rapporto con il cliente. Per evitare problemi di questo tipo è anche bene decidere per tempo la forma di pagamento più opportuna.

Come può quindi un programmatore freelance mettersi al riparo da tali rischi?

Per evitare quanto più possibile agli sviluppatori i rischi dell’essere programmatore freelance, Yeeply implementa una serie di opzioni che permettono di risparmiare tempo, fatica e… mal di testa. Grazie alla nostra piattaforma di esternalizzazione di progetti mobile, non dovrai impiegare ore per cercare nuovi progetti, dal momento che periodicamente te ne verranno proposti di nuovi attraverso la nostra pagina web. Inoltre lavorare attraverso Yeeply ti garantisce un’ottima comunicazione con i tuoi clienti e la sicurezza che i servizi da te offerti vengano sempre remunerati. Se ancora non conosci Yeeply, registrati e approfitta del vantaggio di lavorare da freelance con meno rischi possibile.

abbiamo-sviluppatori

Commenti

Comments are disabled for this post