Press enter to see results or esc to cancel.

Luca Martelli in Sviluppo App Mobile

La tecnologia Blockchain: benefici nel settore finanziario e non solo

Negli ultimi due articoli sulla tecnologia Blockchain abbiamo visto le basi di questa innovazione. Abbiamo inoltre illustrato i pro e i contro che la Blockchain presenta nello sviluppo di app.

Oggi vogliamo approfondire questo argomento. Vediamo qualche esempio di utilizzo concreto della tecnologia Blockchain. È conosciuta soprattutto in ambito finanziario ma questo non è l’unico settore nel quale ne si intravede il grande potenziale.

tecnologia blockchain 2

La  tecnologia Blockchain nel mondo della finanza

All’inizio si pensava che la “catena di blocchi” avrebbe reso superflue per i consumatori le grandi banche e le altre aziende del mondo della finanza. Oggi proprio questo settore si sta appropriando di questa tecnologia per utilizzarla a suo vantaggio.

L’Irlandese Ulster Bank, l’olandese ING e lo spagnolo Santander… i giganti del settore bancario stanno investendo grosse cifre su quella che ormai viene chiamata Blockchain banking. Secondo un rapporto realizzato da Santander la tecnologia Blockchain potrebbe permettere alle banche di risparmiare fino a 20 miliardi di dollari ogni anno sulle proprie infrastrutture. Non è forse ironico per una tecnologia che nelle previsioni di molti avrebbe dovuto mettere KO gli intermediari finanziari? Tutto fa pensare che i cambiamenti saranno meno radicali.

La Blockchain può avere per il sistema finanziario odierno lo stesso effetto che ebbe internet per i media tradizionali. Anche dopo alcuni anni dall’arrivo della rete alcuni continuavano a credere che fosse solo una moda passeggera. Nonostante ciò internet ha trasformato profondamente la nostra vita quotidiana. Abbiamo cambiato in nostro modo di interagire con le aziende, di trovare amici e di concepire la politica.

Davvero la Blockchain avrà un impatto altrettanto importante? Di sicuro esistono alcuni parallelismi tra queste due tecnologie. Come internet, la “catena di blocchi” è stata concepita come una rete decentralizzata, con distinte unità, dove ciascuna unità è definita da un protocollo aperto interoperabile. Su questa rete le aziende ed i privati possono creare dei prodotti e dei servizi. Proprio come internet all’inizio della sua storia, la definizione di Blockchain non è esattamente definita. Effettivamente, il termine comprende numerose tecnologie differenti, ed è quindi importante precisare quale sia la catena di blocchi della quale si sta parlando.

La Blockchain, il potere nelle mani dei cittadini?

La tecnologia Blockchain ci fa subito venire in mente la moneta virtuale Bitcoin. Ciò nonostante può essere utilizzata anche per altre applicazioni, come per esempio i contratti intelligenti (smart contracts), i registri d’attivi e le transazioni che vanno oltre il settore finanziario e giuridico. L’industria, le amministrazioni pubbliche o ancora l’internet delle cose hanno molto da guadagnare da questa tecnologia.

La tecnologia Blockchain migliora la sicurezza e la tracciabilità delle transazioni. Una volta salvati, i dati scritti non possono essere modificati. Questo aspetto giustifica tutta l’attenzione ad essa riservata da parte del settore finanziario, ma anche le amministrazioni pubbliche possono trarne utilità. Alcuni paesi ne vedono il vantaggio di poter fermare la corruzione. In Honduras, ad esempio, il governo ha intenzione di utilizzare questa tecnologia per gli atti di proprietà terriera. Regolarmente sotto attacco di hacker, il database pubblico che regola i titoli di proprietà non costituisce una sufficiente garanzia contro le frodi. Burocrati corrotti possono infatti modificare il registro del catasto per offrire lotti di proprietà in riva al mare. Utilizzando la catena di blocchi questo tipo di manipolazione risulterebbe impossibile.

L’Isola di Man, a sua volta, ha lanciato il primo progetto per applicare la Blockchain nel 2015. Tutte le aziende che operano sull’isola possono utilizzare il Bitcoin. L’obiettivo è quello di contrastare il fenomeno del riciclaggio del denaro ed il finanziamento di attività illegali.

In molti hanno già immaginato diverse applicazioni non meno rivoluzionarie per questa nuova tecnologia. Si potrebbe per esempio creare un sistema di riscossione delle imposte. In pratica, ciò vorrebbe dire che ciascun cittadino avrebbe la possibilità di verificare se gli altri stiano pagando le tasse. Un’altra idea realizzabile con la Blockchain è quella di creare un sistema di voto trasparente. Il vecchio sistema delle urne garantisce il segreto del voto ma i cittadini non hanno un effettivo controllo sullo spoglio. Un’applicazione basata sulla Blockchain garantirà che ogni singolo voto venga contato una ed una sola volta.

tecnologia blockchain 2

La Blockchain potrebbe riuscire a dare il potere ai consumatori. Permetterà per esempio di seguire tutto il processo di produzione di un prodotto. Comprereste una t-shirt se foste coscienti che è stata confezionata da un bambino di 10 anni pagato appena un dollaro al giorno? Utilizzata con saggezza la Blockchain potrebbe permettere di migliorare il nostro mondo. Assieme ai recenti progressi dell’intelligenza artificiale, si potrebbe quasi dire che il futuro è già sotto i nostri occhi.

Quale futuro per la tecnologia Blockchain ?

La catena dei blocchi rischia di finire vittima del suo stesso successo. In effetti, troppa attenzione da parte degli investitori impedisce a volte ad una nuova tecnologia di decollare liberamente. Qualsiasi sviluppatore vi dirà che un progetto necessita di una lunga fase di riflessione e almeno qualche fallimento per avere infine successo. Gli investitori, per contro, si mostrano in fretta diffidenti quando un progetto sul quale hanno investito vede un periodo meno florido. La Blockchain suscita un eccessivo entusiasmo negli investitori che aveva invece risparmiato internet nelle prime fasi del suo sviluppo. La rete ha approfittato di un lungo periodo durante il quale i ricercatori hanno potuto sperimentare, modificare e migliorare la sua architettura. Con la Blockchain tutte le nuove idee devono rispettare le regole del mondo degli affari.

È forse stata questa libertà nel commettere errore ciò che ha permesso ad internet di diventare l’innovazione più importante dell’ultima parte del ventesimo secolo? Anche la Blockchain ne avrebbe bisogno per diventare la principale tecnologia “post-internet”? Attendiamo con impazienza di vedere ciò che succederà nei prossimi anni.

Già oggi in tutto il mondo esistono numerosi sviluppatori specializzati nello sviluppo di applicazioni che sfruttano la tecnologia Blockchain.  Se ne state cercando uno mettetevi in contatto con Yeeply. Il nostro team vi aiuterà a trovare gli specialisti e le soluzioni migliori per il vostro progetto.

Commenti

Comments are disabled for this post