Home » Trends e Skills » 7 Trends che Devi Sapere per Creare un eCommerce di Successo
7 Trends che Devi Sapere per Creare un eCommerce di Successo

7 Trends che Devi Sapere per Creare un eCommerce di Successo

Nel 1995 Amazon era la prima azienda  a creare un eCommerce e a vendere il suo primo libro online. Oggi le vendite online hanno raggiunto un valore di quasi 600 € mila miliardi in tutto il mondo. Si tratta di un dato che continuerà a crescere sempre di più, grazie ad alcuni fattori, come l’introduzione degli smartphone, il prezzo relativamente più basso dei prodotti e l’adozione di particolari tecnologie  sempre più in voga.

Se vuoi creare un eCommerce e non sai come vendere online nel 2020, questa guida è ciò di cui hai bisogno! Illustreremo passo per passo tutte le più grandi innovazioni per vendere su internet al meglio e distinguerti dagli altri.

Indice

  1. Le vendite online nel periodo del covid 19
  2. Shopping da smartphone e PWA
  3. Approccio multicanale
  4. Intelligenza artificiale, chatbots e voice commerce 
  5. Realtà aumentata
  6. Cognitive supply chain management system
  7. Check-out facile e veloce

1. Le vendite online nell’epoca del covid 19

dati ecommerce
Valore dell’eCommerce negli anni. Fonte: Statista

Molte imprese sono state colpite duramente dalla recente pandemia e buona parte di loro è stata in qualche modo obbligata ad evolversi. In un mondo dove i contatti sociali vengono meno, per un’impresa avere un sito eCommerce dove poter vendere facilmente i propri prodotti è diventato fondamentale. Creare un eCommerce oggi significa essere sulla cresta dell’onda, e implementare nuove tecnologie per migliorare l’esperienza dell’utente costituisce chiaramente il successo.

Secondo Bazaarvoice, nel mondo il 49% dei consumatori ha ammesso di acquistare di più online rispetto al periodo precedente all’arrivo del covid, e sempre meno persone preferiscono i negozi fisici a quelli online (da 56% a 44%).

Allo stesso tempo le imprese si stanno accorgendo sempre di più della necessità di creare un sito eCommerce, e quelli che già lo possedevano stanno arricchendo sempre di più l’esperienza.

Le nuove sfide per l’eCommerce sono quelle di rendere più efficiente tutta la supply chain e, dalla parte del consumatore, fornirgli un’esperienza che sia più simile possibile a quella reale, ma allo stesso tempo facile ed intuitiva.

 

📚 Leggi di più | Come creare un negozio online? Segui questi primi passi

 

2. Shopping su Smartphone e PWA

Secondo Statista, più del 60% delle vendite online del mondo sono generate da dispositivi mobili, e si prevede che raggiungeranno il 73% nel 2021. Da ciò si capisce come sia indispensabile considerare lo shopping su smartphone un elemento determinante. Tuttavia, il settore dell’eCommerce ha una particolarità: nonostante le app siano molto popolari tra gli utenti, non funzionano sempre per un negozio online.

In questo caso la soluzione è utilizzare una PWA (Progressive Web App). Le PWA sono delle applicazioni web arricchite da alcune funzioni particolari, come l’adattamento allo schermo del telefono, la possibilità di caricare le pagine offline, e la possibilità di ricevere notifiche push. Queste caratteristiche rendono il sito eCommerce più user-friendly. L’effetto è talmente evidente che si riesce ad aumentare di molto  sia il traffico che il tasso di conversione del sito.

 

🔗 Potrebbe interessarti | Progressive Web App: cosa sono e come funzionano?

 

3. Approccio multicanale

pagare online
Tendenze dello Shopping Online. Fonte: Unsplash

Hubspot definisce l’approccio multicanale come “l’abilità di fornire un’esperienza continua tra canali diversi, tenendo conto dei vari dispositivi che i consumatori usano per interagire con il tuo business”. La necessità di adottare un approccio multicanale nel creare un eCommerce deriva dal fatto che il mercato è in costante cambiamento, soprattutto in termini di abitudini di acquisto.

Il cambiamento maggiore sta avvenendo nella cosiddetta generazione zeta. Per prima cosa, solo il 9% della generazione zeta afferma di acquistare prodotti nei negozi fisici, cioè molto meno rispetto alle generazioni precedenti. Inoltre, la maggior parte dei loro acquisti avvengono su social network, come Snapchat o Instagram. Questa generazione non da importanza al contatto diretto con il prodotto, ma è più preoccupata di riceverlo nella maniera più facile e veloce possibile.

Ogni segmento di mercato ha le sue abitudini e per questo, nell’aprire un negozio online, bisogna impegnarsi a fornire la migliore esperienza possibile considerando tutti i canali utilizzabili e attribuendogli la giusta audience. Ricordati di usare i dati per analizzare le performance e costruire la tua strategia.

Ebook 4 Checklist web

4. Intelligenza Artificiale, Chatbot e Voice Commerce

L’IA è l’area dell’informatica che si occupa di replicare il pensiero umano. Alcuni esempi della sua applicazione possono ritrovarsi nei chatbot e nel sempre più importante voice commerce. Tuttavia, l’intelligenza artificiale investe tutte le aree del business. Può essere utilizzata per automatizzare la supply chain, le descrizioni di prodotti, la gestione di campagne pubblicitarie ecc.

Uno tra i maggiori trend degli ultimi tempi è l’uso dei chatbot, i quali non sono altro che delle chat automatizzate volte a sostituire i vecchi call center. Attraverso l’IA, ad ogni nuova interazione con gli utenti, possono apprendere e migliorare nelle future interazioni. Alcune tra le più grandi aziende del mondo, come Google e Amazon, già li utilizzano da tempo come assistenti virtuali, per rispondere a domande, inviare informazioni di spedizione, proporre prodotti che potrebbero interessare al cliente.

Se vuoi vendere su internet in maniera innovativa e creare un eCommerce all’avanguardia, non puoi fare a meno di aprirti al voice commerce. Si stima che, entro il 2021, 1.8 miliardi di persone utilizzeranno sistemi vocali per fare acquisti. L’esempio più lampante è Amazon con il suo Echo Smart Speaker, che solo nel 2019 aveva già messo in commercio 10 milioni di dispositivi. Dopo che lo smartphone è diventato un oggetto indispensabile per acquistare online, la voce sarà il prossimo mezzo per comprare dei prodotti. Inoltre, il settore del B2B ne potrebbe beneficiare in maniera considerevole, proprio per la natura più standardizzata dei prodotti, che non devono essere necessariamente visualizzati ogni volta che vi è la necessità di acquistarli.

 

Crea il tuo progetto nella nostra piattaforma e ci occuperemo di trovare il miglior team di sviluppatori certificati per aprire il tuo negozio online.

 

5. Realtà Aumentata

app di realtá aumentata
App per realtà aumentata. Fonte: Unsplash

Nell’epoca del covid 19, l’impresa che riuscirà a fornire la migliore esperienza di acquisto virtuale al consumatore, sarà quella che avrà più successo. In questo caso, l’uso della realtà aumentata può fare senz’altro la differenza. Le app di realtà aumentata permettono di visualizzare oggetti virtuali nella realtà, attraverso l’ausilio di una telecamera o di uno smartphone.

Nel settore dell’eCommerce la realtà aumentata viene utilizzata per vari scopi: visualizzare un prodotto nello spazio, come pezzi di arredamento; provare look differenti su di sé, come quando si acquistano prodotti cosmetici in negozio; e personalizzare l’esperienza per ogni cliente specifico, in base ai gusti personali.

Alcuni grandi marchi hanno già implementato questo tipo di applicazioni. Sephora ti permette di provare vari tipi di trucchi sul tuo volto, abbinarli ai vestiti che hai in mente di indossare, e finalizzare facilmente l’acquisto, una volta trovato l’abbinamento che più ti piace. Tap Painter è un’app che ti permette di visualizzare diversi colori su una data parete della tua casa, per aiutarti a scegliere il migliore.

 

💡  Leggi di più | I 6 migliori SDK e framework per la realtà aumentata su Android e iOS

6. Cognitive Supply Chain Management System

Creare un eCommerce e aprire un negozio online non è abbastanza. È indispensabile che la propria logistica risponda in maniera veloce e automatizzata alle sollecitazioni provenienti dal sito internet. Il CSCMS è un sistema di gestione dell’inventario e delle risorse di un’azienda, basato sui dati e sull’IA. Analizzando vari fattori, riesce ad adeguare la produzione, e tutto ciò che ne consegue, alla situazione del mercato e alla domanda.

Fred Baumann, vice presidente generale delle strategie industriali di JDA, ha detto: “Le aziende non possono più utilizzare un approccio storico statistico per i flussi di domanda per dare un senso a come sarà il futuro. Le catene di fornitura cognitive sono in grado di percepire in tempo reale, di comprendere le implicazioni e i compromessi, ma anche di guidare la differenziazione competitiva a un livello successivo”. Ciò comporta meno rischi per le aziende, migliora i dati e le performance, e aumenta la trasparenza.

7. Check-out facile e veloce

Se vuoi vendere su internet, devi sapere che il momento più complicato di un acquisto per il cliente è quello finale, cioè il check-out. Spesso può accadere che il tuo sito abbia molto traffico, ma poche vendite. Ciò significa che buona parte dei visitatori della tua pagina non terminano il processo di acquisto per differenti ragioni e lasciano la pagina.

Una delle pratiche per ovviare a questo tipo di problemi è dare la possibilità al cliente di poter cambiare continuamente i prodotti nel carrello. Le persone cambiano idea molto spesso e questo influenza pesantemente la loro decisione finale. Un altro punto cruciale è che il tuo check-out deve essere ottimizzato anche per dispositivi mobili, dove la percentuale di abbandono del carrello è molto più alta. Inoltre, mantieni sempre la procedura di check-out nell’ordine giusto (carrello, info di spedizione, metodo di spedizione, pagamento e conferma). Infine, dai la possibilità ai tuoi clienti di acquistare come “guest”, quindi di non dover necessariamente registrarsi al sito, e includi sempre una mail di conferma al termine dell’acquisto.

Conclusione

Oggi un sito eCommerce non può più limitarsi a un semplice elenco di prodotti, ma deve avere come punto di riferimento fattori, come l’esperienza di acquisto e l’implementazione di nuove tecnologie. I punti trattati in precedenza sono tra i trend dell’eCommerce più in voga del momento, che stanno avendo un grande successo sia tra le grandi che tra le piccole imprese. Inoltre, è stato stimato che il coronavirus aumenterà la velocità di digitalizzazione delle imprese dell’equivalente di 6 anni in una situazione normale. Dunque, cosa aspetti? Non farti superare dai tuoi competitor!

Se hai intenzione di creare un eCommerce, o se vuoi aggiornare quello che hai già, rivolgiti a Yeeply. Troveremo gli esperti certificati che fanno al caso tuo!

Proyecto Web

Scritto da

Yeeply
Yeeply

Yeeply è una piattaforma specializzata nello sviluppo di applicazioni mobile e siti web personalizzati. Dal 2012 i nostri clienti si affidano a noi per lo sviluppo dei loro progetti e noi lavoriamo con professionisti certificati a livello tecnico: sviluppatori di app mobile o sviluppatori web freelancer, grandi software house ed agenzie. Creare un’app o un sito web non è mai stato così veloce, semplice e sicuro! Pubblica il tuo progetto digitale su Yeeply e rendi la tua idea realtà, il nostro team ti guiderà nel processo.